Intorno a noi

ANCONA

L’affittacamere CalaLaNotte dista soli 30 km dal capoluogo marchigiano. Al centro della città si possono ammirare la Fontana del Calamo più conosciuta come Fontana delle 13 Cannelle la cui leggenda narra “Se alla fontana berrai, ad Ancona tornerai” , il famoso Teatro delle Muse, il più grande delle Marche, dove spesso vengono presentate opere liriche o concerti; il Duomo di San Ciriaco, una delle chiese più importanti del Medioevo dedicata al patrono della città; il Passetto, famoso per la possibilità di fare lunghe passeggiate, dove si trova anche un Monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale sopra al quale si può salire con delle scale per ammirare la città circondata dal verde e dal mare limpido.
A 8 km dal centro di Ancona, tornando verso il nostro affittacamere, si trova la baia di Portonovo dove ci si può beare sdraiandosi tranquillamente sulla spiaggia oppure visitare i laghetti naturali con le loro leggende inoltrandosi verso i sentieri verdi del Conero e la Chiesa recentemente restaurata. Proprio lì di fronte si trovano Le due sorelle, famosi faraglioni bianchi che spuntano dalle acque cristalline, raggiungibili solo via mare.

LORETO

Loreto è una delle più famose città della Pace, meta di pellegrinaggi di fedeli da ogni parte del mondo. Qui si erige la Basilica di San Pietro al cui interno si trova la Santa Casa di Nazareth. La leggenda narra che degli angeli la trasportarono da Nazareth a Loreto, facendo però una breve sosta a Recanati, dove si trova la Chiesa di Sant’Anna (collegamento a Recanati) in cui si può ammirare una riproduzione dell’interno della stessa casa. Intorno le mura fortificate della Basilica di Loreto, tramite le visite guidate, si possono effettuare i camminamenti di ronda lungo dei corridoi spesso costernati dalle finestre.

CASTELFIDARDO

Questa città da più di un secolo è stato il maggior centro di produzione della fisarmonica per questo viene chiama città della musica. Per via di questo strumento 42 anni è stato ideato il P.I.F ovvero il Premio Internazionale di Fisarmonica dove da tutte le città del mondo arrivano gli artisti per poter partecipare all’evento. Qui è possibile visitare il Museo Internazionale della Fisarmonica; la chiesa di San Francesco, che è la prima chiesa e convento che fu costruito all’interno del paese e il monumento nazionale delle Marche collocato all’interno del parco centrale di Castelfidardo che fu costruito per il centenario della battaglia che svolse nel periodo Risorgimentale in questa città (1860).

OSIMO E CAMERANO

Altri due bei luoghi da visitare sono Osimo e Camerano per le famose grotte nei loro sotterranei create rispettivamente nel XII e XIV secolo. Tra le campagne di Osimo si trova la
vasta area archeologica di Montetorto, seconda nel suo genere in tutta Italia. Ospita i resti di una villa rustica romana che era un centro di produzione di vino e olio, il cui secolo va dal I a.C. al IV/V d.C. Camerano è una delle zone in cui viene prodotto un buon vino dal nome di Rosso Conero, che da anche il nome alla festa che si tiene a Settembre.

PORTO RECANATI

Dal nostro Affittacamere CalaLaNotte si riesce a vedere Porto Recanati, raggiungibile sia in macchina che tramite bus è la città più vicina per poter andare al mare. Da qui nasce una delle 4 storiche ricette marchigiane del Brodetto, un piatto povero in se per se, ma ricco di pesce dell’adriatico e zafferano. In questa città si può visitare anche il Museo del Mare all’interno del quale si trovano i modelli in legno di velieri, fotografie e imbarcazioni tipiche a grandezza naturale. Inoltre si può visitare il Castello Svevo che fungeva da protezione per la costa dalle incursioni dei pirati e dei turchi, al suo interno si trova la Pinacoteca comunale e l’arena Beniamino Gigli dove spesso nel periodo estivo si allestiscono concerti o spettacoli teatrali.

RECANATI

Recanati sorge a 297 metri sul livello del mare su una collina da cui spazia una visuale che va dal Monte Conero passando per la Riviera Adriatica fino ad arrivare ai Monti Sibillini, i famosi Monti Azzurri decantati da Leopardi. In questa città nascono i famosi organetti conosciuti in tutto il mondo e utilizzati dai più grandi musicisti.

CASA LEOPARDI

A 300 metri dalle nostre camere si trova la famosa piazzuola del Sabato del Villaggio, raccontata da Giacomo Leopardi nell’omonima poesia e da cui è possibile ammirare e visitare la casa natale dell’illustre poeta, la casa di Silvia, la chiesa di Santa Maria di Montemorello, dove è stato battezzato, e il colle dell’infinito a cui dedicò una delle sue poesie.
Qui trovate il sito per potervi organizzare: www.giacomoleopardi.it

MUSEO DI VILLA COLLOREDO MELS

Proseguendo a piedi lungo il lato della Cattedrale recanatese, per poco più di 20 metri, si trova il museo di Villa Colloredo Mels, all’interno del quale si possono ammirare diverse opere dipinte di Lorenzo Lotto, come la più conosciuta l’Annunciazione, uno dei quadri più famosi, e il museo interattivo dedicato all’Emigrazione marchigiana. A due passi dal museo si trova un parco ristrutturato di recente, colmo di alberi e natura, dove si possono fare passeggiate ascoltando gli uccellini canticchiare.

TORRE CIVICA

Nella piazza Giacomo Leopardi, piazza principale di Recanati dove si erge la statua del poeta, si trova la torre civica, al cui interno è possibile ammirare le foto della città per vedere com’era anticamente e, salendo in cima alle scale, è possibile ammirare lo splendido paesaggio a 360 gradi.

MUSEO DI BENIAMINO GIGLI

In linea d’aria sopra le nostre camere CalaLaNotte, si trova il teatro Persiani, che prende il
nome dal famoso compositore nato in questa città, Giuseppe Persiani, dov’è possibile anche visitare il museo di Beniamino Gigli, ricco di abiti indossati in scene teatrali dal tenore conosciuto in tutto il mondo.

LE CHIESE

Oltre che culturale, Recanati è una città di fede. Si possono visitare la Cattedrale di San Flaviano, recentemente restaurata, la Chiesa di Sant’Anna, al cui interno si trova la riproduzione della Santa Casa di Nazareth, la Chiesa dei Frati Cappuccini di Recanati, la chiesa di Montemorello dove è stato battezzato Leopardi, la Chiesa di Sant’Agostino con il suo campanile citato da Leopardi nella poesia ?”Il passero solitario” e altre importanti Chiese, come quella di San Vito da cui parte la processione del Venerdì di Pasqua.